Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli,accedi alla Cookies Policy
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie

Lo scoutismo è un movimento educativo attivo da più di cento anni, nato dall'idea di Robert Baden Powell, in Inghlterra, nel 1907. Attualmente è un movimento che conta milioni di persone ed è diffuso in quasi tutto il mondo.
Finalità principale dello scoutismo è quella di costruire un mondo migliore abitato da cittadini responsabili attraverso l'educazione di ragazze e ragazzi seguendo un Metodo strutturato e pedagogicamente valido.

Il metodo scout

Quello scout è un metodo di autoeducazione progressiva: al centro, infatti, vi è il/la ragazzo/a con le sue caratteristiche, e il Capo ha funzione di guida e di aiuto all'interno di un percorso di crescita dove il/la ragazzo/a sviluppa e riconosce le proprie potenzialità stando in mezzo agli altri, attraverso la cooperazione, la partecipazione e la fratellanza. I concetti fondamentali del Metodo Scout sono:

- Adesione a Legge e Promessa. Legge e Promessa racchiudono l'essenza dei principi scout, e l'adesione ad essi fa sì che i ragazzi si impegnino in prima persona a vivere tali principi assieme ai loro pari.

- Appartenenza ai piccoli gruppi. Il piccolo gruppo è l'ambiente ideale per lo sviluppo delle competenze sociali e per imparare a confrontarsi e a cooperare nel rispetto reciproco. L'attività con i pari rappresenta inoltre un bisogno fondamentale e il gruppo all'interno del quale il/la ragazzo/a si inserisce ha caratteristiche tarate sulla sua fascia di età.

- Imparare Facendo. È un aspetto tipico dell'educazione scout: il ragazzo o la ragazza si sperimentano attivamente e in maniera pratica nel loro percorso di crescita, imparando attraverso il loro coinvolgimento e la loro partecipazione.

Concretamente questi concetti sono portati e fatti vivere ai ragazzi attraverso Programmi Progressivi e Stimolanti. L'educazione scout avviene attraverso una programmazione educativa: le attività non sono mai casuali ma centrate su obbiettivi di crescita mirati su diverse aree di sviluppo del ragazzo: carattere, abilità manuale, sviluppo fisico, senso civico e spiritualità. La progressività garantisce uno sviluppo a tappe, graduale, che dia modo al ragazzo o alla ragazza di crescere e rendersi conto dei suoi miglioramenti.
L'attività scout si propone di stimolare l'interesse dei ragazzi e delle ragazze poiché parte dalle loro esigenze (BP usava il motto ''ask the boy'') offrendo loro attività che siano interessanti e favorendo il loro coinvolgimento.

Il contesto tipicamente scout all'interno del quale si sviluppano le proposte educative, è quello naturale. La vita all'area aperta offre ai ragazzi la possibilità di fare scoperte ma anche di mettere in pratica la tutela e il rispetto dell'ambiente in cui si vive.